Ghostbusters italiani a caccia di fantasmi e altre anomalie.

ghost hunters italianighost hunters italianiGhostbusters italiani? Non proprio. Loro preferiscono definirsi ricercatori dell’occulto e del mistero. I Ghost Busters sono quelli del film, un’altra cosa insomma.
I ghost hunters protagonisti di “Anomalie – l’Italia occulta” non “cacciano” fantasmi, Il GIAP si limita a verificare se le leggende e i racconti popolari che vedono protagonisti castelli e borghi italiani sono vere o sono il frutto di fantasie e superstizioni.
Questo è quello che si vedrà nelle puntate del primo show dedicato al ghost hunting italiano: un’avventura fra castelli infestati, borghi medioevali stupendi e location mozzafiato in giro per l’Italia. Poi le leggende: ogni luogo antico è pieno di leggende e racconti popolari misteriosi e affascinanti. Nelle puntate della serie sull’occulto italiano esploreremo le storie più belle. Vere o inventate dalla fantasia popolare poco cambia. Il GIAP tenterà di verificare questi racconti tramite testimonianze di chi ha incontrato un fantasma o di chi ha vissuto esperienze incredibili in bilico fra scienza e occulto.

In italia ci sono molti castelli che, si dice, siano infestati da fantasmi.

Ghostbusters italiani a caccia di anomalie? No, chiamateli indagatori dell'occultoIn Italia molti luoghi (castelli, borghi, rocche) si dice siano infestati da fantasmi o altre entità. Gli scettici parlano di fenomeni scientifici spiegabili e dimostrabili. Chi crede nel paranormale invece preferisce l’ipotesi che spiriti e fenomeni occulti infestino alcuni luoghi. Chi ha ragione?
Sono in molti ad indagare: ci sono i ghostbusters italiani che danno la caccia ai fantasmi (come si trattasse di qualche strane aninale da mettere in gabbia). Ci sono i curiosi ie gli appassionati che in tv seguono tutti i programmi e le serie dedicate al tema. Poi ci sono i “ricercatori” del GIAP (Gruppo Investigativo Attività Paranormali) che dedicano il loro tempo libero, gratuitamente e senza alcuna pretesa, a girare l’Italia alla ricerca di storie da raccontare, castelli da visitare e anomalie da mettere alla prova.

Ricercatori paranormali o indagatori dell’occulto. Definiteli come volete ma non chiamateli ghostbusters italiani. Loro sono ghost hunters!

Non importa come amiate definirli, ghostbusters o ricercatori dell’occulto. Loro vanno dritti per la loro strada spinti soltanto dalla passione per ciò che non comprendono. Gian Paolo Peroni nell’intervista in cui racconta il suo approccio con il paranormale, ha spiegato bene la filosofia del gruppo di ghost hunters da lui capitanato. In “Anomalie – l’Italia occulta” potrete sia conoscere la storia e la cultura di alcuni dei luoghi più affascinanti presenti in Italia sia vedere sia le sessioni di ghost hunting così come le conducono i nostri protagonisti. 

L’Isola di Poveglia è davvero infestata da fantasmi? Guarda la gallery della puntata dedicata all’Isola di Poveglia

Guardate tutti i video della serie sui ghostbusters italiani…ops, indagatori dell’occulto 🙂

Speriamo presto di potervi mostrare le puntate integrali, nel frattempo date un’occhiata a tutto il materiale in anteprima!